The Last of US – Remastered – il miglior gioco Playstation 4 – Recensione

Per la prima volta su questo BLOG, mi ritrovo a scrivere di un gioco per PS4. Non è il primo videogames provato con la nuova console next-gen di casa SONY, ma gli altri titoli in esclusiva nonostante la tanto decantata grafica a 1080p non mi hanno entusiasmato, al contrario The Last of Us si è confermato gioco degno di nota, non per niente l’anno scorso è stato accreditato dalla critica come uno dei migliori giochi del 2013.

Prima di iniziare a parlare del titolo dei Naughty Dog apro una piccola parentesi relativa agli altri titoli in esclusiva che ho giocato su PS.4

  • Kill Zone: Shadows Fall – Paesaggi molto belli, ma storia e gioco poco consistenti ( Voto 6 )
  • Infamous Secons Son – Grafica curata, storia rigiocabile ( buono-rinnegato), ma con scarso appeal  ( Voto 7 )

Questa piccola “panoramica” dovrebbe aiutare a far capire un punto che ritengo importante all’interno dei videogiochi, la grafica non è tutto. Se un gioco ha un alta risoluzione ma è privo di un gameplay e la storia che vi è dietro non è in grado di affascinare il giocatore, ci si ritrova come ad avere in mano una Ferrari senza patente o serbatoio. Ora basta parlare di altri giochi, altrimenti rischio di annoiarvi.


Per i pochi che ancora non dovessero sapere, The Last of Us è un survival action adventure e narra la storia di Joel e di Ellie due sopravvissuti in un mondo post apocalittico, non entro nei dettagli per non rovinare la trama. I nostri eroi dovranno combattere contro tutti e tutto per la sopravvivenza, la raccolta di cibo e munizioni è fondamentale.
Gli sviluppatori sono riusciti ad unire in un unico titolo la bellezza della narrazione di un libro e la fotografia e l’azione di un film. Giocare a The Last of us è come vivere un viaggio nel mondo delle sensazioni, è difficile descriverlo a parole, vi conviene giocarlo :-).
Il gioco è graficamente bello, ed il porting o rimasterizzazione ha migliorato la qualità grafica dell’avventura e la relativa esperienza, anche se ogni tanto può capitare qualche piccolo bug grafico, a livello audio le musiche accompagno i protagonisti nei vari momenti del gioco, esaltandone le situazioni, il doppiaggio in italiano è curato e le voci dei protagonisti sono come degli abiti perfetti fatti su misura per i protagonisti. La durata/longevità del gioco si aggira intorno alle 20 ore di gioco circa, a cui va aggiunta circa 1 ora per il DLC Left Behind da giocare rigorosamente dopo aver finito la storia principale.

Conclusioni:
Voto 9,5
The Last of Us nel complesso è un ottimo gioco, forse lo hanno già detto in tanti, ma il gioco dei Naughty Dog è come un film, con tutti i suoi pregi e difetti, mi sento di consigliarlo a tutti i possessori playstation 3/4 ( La versione Remasterd per PS4 contiene anche l’espansione Left Behind, circa 1 ora di single play in più ). Non gli do il 10 perchè non so se capita anche a voi, ma spesso durante la visione di un film dalla trama lineare ( come nel gioco), la storia diventa almeno in parte prevedibile, in queste situazioni avrei voluto poter scegliere come proseguire la storia ( il tipico bivio ), magari con eventi/personaggi parzialmente o totalmente diversi.
Se avete una playstation e non avete ancora giocato a The Last of us, correte a comprarlo! ( N.B. è un po horror, se non vi piacere il genere potete evitare )

Taggato , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.